Ultimo uscito in casa huawei, il P9 fa compiere all’azienda cinese un ulteriore passo avanti per quanto riguarda le novità introdotte nel dispositivo e il concept della linea P che ha avuto una vera e propria svolta a partire dal p7.

Ottimo sia per dimensioni (145 x 70.9 x 6.95 mm ) che per il peso davvero ridotto (144 g.), mentre la diagonale di 5,2 pollici restituisce un’esperienza d’uso davvero piacevole. Bando ai troppi tecnicismi e dopo aver segnalato i 3 giga di ram e la memoria da 32 giga espandibile fino a 128, andiamo a vedere come si comporta nell’uso quotidiano che alla fine è quello che interessa di più l’utenza finale.

huawei-p9-lineup

Iniziamo un pò “all’antica” ovvero esaminando le caratteristiche che un tempo si ritenevano basilari per l’acquisto di un telefonino, ovvero ricezione, batteria e qualità audio in chiamata.

La ricezione del segnale è ottima a prescindere dall’operatore presente nella sim (nanosim); la connettività ( edge, 3g e 4g lte) allo stesso modo non presenta nessuna incertezza di sorta. Punto a favore anche la batteria che arriva a fare quasi due giornate complete con un medio utilizzo, insomma non prestazioni da vecchio nokia 3310 ma sicuramente una batteria che non lascerà delusi.

Perfetto per quanto riguarda la fluidità dello schermo, la reattività nell’apertura delle applicazioni scaricabili dal play store, si caratterizza rispetto agli atri dispositivi android per la presenza dell’emui che lo rende molto particolare come grafica e icone che risaltano maggiormente nella loro nitidezza grazie alla risoluzione dello schermo (1080 x 1920 pixel) .

Fotocamera rapida e intuitiva come ormai ci ha abituato huawei e dotata di 13 mp posteriori e 8 anteriori, si caratterizza per la coesistenza della doppia lente posteriore Leica che permette di ottenere magnifici scatti sia a colori, sia in bianco e nero.

huawei-p9-0004-1500x1000

Ottimo per i selfie con la presenza di svariati effetti che renderanno divertentissimo smanettare tra le funzioni per cercare di modificare le foto in ogni modo possibile.

Interessante anche il comparto multimediale con l’applicazione musica che ci permette di caricare i nostri album preferiti e creare delle playlist in base ai propri gusti; i video vengono girati in risoluzione full hd e non in 4 k , ma le differenze all’occhio umano sono davvero impercettibili.

Si trova ormai a ottimi prezzi online addirittura intorno ai 400 euro e rappresenta una grande alternativa ai soliti android e agli ios (iphone).

huawei-p9-review-main-1

Huawei con questo modello compie il decisivo salto di qualità che la colloca tra i primi produttori al mondo affiancando nel podio samsung e apple.

LASCIA UN COMMENTO