Whatsapp o Telegram: quale servizio preferire come applicazione per la messaggistica istantanea, è un quesito che spesso salta fuori quando si intraprendono discussioni sul tema delle varie funzionalità e si creano delle fazioni o tifoserie.

whatsapp-vs-telegram

Whatsapp è il servizio di messaggistica istantanea più diffuso nel mondo con oltre 1 miliardo di utenti e come tale, riscuotendo un successo planetario, ha subito avuto degli emuli, dei competitors che hanno provato a insidiare la popolarità dell’applicazione.

Il principale competitor di Whatsapp è Telegram, un’applicazione nata e sviluppata in Russia che supera abbondantemente i 60 milioni di utenti attivi.

In ambito privacy Telegram ha introdotto per primo la crittografia dei messaggi all’interno delle conversazioni; Whatsapp da parte sua ha implementato la crittografia solo di recente e il fatto che sia stata acquistata da Facebook ha fatto storcere il naso a parecchi utenti proprio per eventuali problemi legati alla condivisione di numeri di telefono e conversazioni.

Telegram-Whatsapp

Un altro relativo vantaggio nello scaricare Telegram consisteva nel fatto di averlo completamente in versione gratuita , mentre Whatsapp aveva un costo di 0,89€ ogni anno ma recentemente è stata colmata anche questa lacuna e gli sviluppatori hanno reso Whatsapp totalmente gratuita per sempre ( così dicono poi in futuro non si sa mai ).

Entrambe a titolo gratuito, simili nel funzionamento eppure Whatsapp ha avuto un riscontro di utenti nettamente maggiore; evidentemente il passaparola positivo su whatsapp è stato più efficace per fare breccia nel cuore dei fruitori.

Se analizziamo l’iter per  la creazione di un account su entrambe le piattaforme notiamo che Telegram permette, a differenza di Whatsapp, di potersi registrare con un nickname e di chattare con quello senza necessariamente aggiungere un numero telefonico.

Telegram inoltre permette ai suoi utenti di utilizzare lo stesso profilo anche su un altro dispositivo mentre Whatsapp richiede sempre l’abbinamento con un numero di telefono.

Recentemente Whatsapp ha aggiunto una funzione che permette di inviare le GIF (le tanto ricercate immagini animate) mentre Telegram già proponeva da tempo questa funzione ai propri utenti .

telegram-vs-whatsappLa gestione dei gruppi prevede per Telegram un inserimento massimo di 1000 contatti mentre Whatsapp un massimo di 200 contatti.

Whatsapp permette di effettuare le chiamate mentre Telegram ancora no.

Insomma a ben vedere ci sono i pro e i contro per entrambe le applicazioni di messaggistica, probabilmente Whatsapp è diventata talmente popolare che ormai è quasi d’obbligo scaricarla sul proprio smartphone mentre Telegram rimane più di nicchia ma offre in ogni caso degli ottimi servizi.

LASCIA UN COMMENTO