I visori 3D hanno reso la realtà virtuale ( e aumentata) alla portata di tutti; non è più infatti un qualcosa di lontano da noi perché la tecnologia ha provveduto realizzare ciò che prima compariva solo nei film di fantascienza.

f7himmmv08fxengh0espOrmai si può videogiocare tranquillamente spaparanzati sul divano di casa immersi nella realtà del videogioco, diventare protagonisti dell’azione o semplicemente catapultarsi all’interno di una foresta tropicale, in fondo all’oceano o addirittura nello spazio.

Tecnicamente, la realtà virtuale è una realtà simulata costruita su un ambiente tridimensionale elaborato con il computer, all’interno di questa realtà è possibile interagire con essa utilizzando particolari dispositivi tra cui guanti e i visori VR.

Tra i visori 3D più conosciuti abbiamo sicuramente il Samsung Gear VR il quale consente di giocare, ammirare foto e video memorizzate sullo smartphone con una percezione a 360 gradi, basta semplicemente collegarlo al telefonino e si indossa tipo una maschera da sub.

google-cardboard

Anche Google Cardboard che deve la sua particolarità al fatto di essere costruito in cartone (con un vero e proprio kit per l’assemblaggio) funziona esattamente allo stesso modo; basta scaricare un’applicazione dedicata ed iniziare a immergersi nel virtuale.

I prezzi dei visori sono relativamente contenuti e se per esempio volessimo acquistare il Google Cardboard la spesa da mettere i preventivo sarà di circa 20 euro mentre per i visori Samsung si può arrivare anche ai 130/ 150 euro, ovviamente con una miriade di funzioni in più.

the-gear-vr-is-well-worth-its-99-price-tag

La vera novità insomma è l’implementazione della realtà virtuale per lo svago perché essa ha già avuto da tempo un larghissimo uso in ambito lavorativo per addestrare ad esempio i piloti di aerei con dei simulatori di volo e addirittura in ambito scientifico per formare personale medico simulando interventi chirurgici.

Davvero molteplici gli sviluppi che la realtà virtuale potrebbe avere in futuro, l’importante è che l’uso, a scopo ludico sopratutto, non diventi abuso e distolga le persone dalla realtà effettiva.

 

LASCIA UN COMMENTO